Martinengo | Eppur si muove… Piccola cronistoria

Il 24 luglio, dopo due mesi dall’insediamento, abbiamo chiesto al sindaco di permettere alle minoranze (che rappresentano circa due terzi della popolazione) di poter essere inseriti nel consiglio di amministrazione della Fondazione Balicco. Struttura che detiene un ruolo importante nella nostra comunità e che ha rivestito un ruolo predominante in tutta la campagna elettorale. Abbiamo asserito che non ci interessava ne il diritto di voto ne nessun tipo di remunerazione. Dopo un forse e un ci penserò, il silenzio assoluto.

Il 12 settembre, dopo essere venuti a conoscenza di un importante incremento delle rette (complessivamente 1800 euro anno per residente) abbiamo evidenziato alcune problematiche che a nostro parere meritavano un approfondimento. Abbiamo chiesto di poter verificare i bilanci della struttura. Sinteticamente ci è stato detto che la cooperativa assistenziale non riceverà nulla di questo incremento e che parliamo a vanvera non conoscendo la realtà. E altro ancora…

Il 9 ottobre, come minoranze, abbiamo chiesto un incontro con il presidente della fondazione per poter valutare al meglio la situazione. Nella richiesta abbiamo chiesto di poter visionare bilanci, contratto di appalto, carta dei servizi, …

Il 4 novembre il presidente della fondazione ci risponde chiedendoci un poco di pazienza per l’incontro in quanto molto preso da attività legate alla fondazione stessa. Ci propone quindi un incontro da collocarsi tra il 24 e 29 novembre.

Il 5 novembre, abbiamo proposto la data del 25 novembre per l’agognato incontro.

Esprimiamo soddisfazione per questa apertura e confidiamo davvero che in questo incontro si possano chiarire dubbi, perplessità e preoccupazioni, perchè, come abbiamo già avuto modo di dire, il nostro obiettivo non è un no a prescindere ma un voler contribuire a dare risposte serie e costruttive ai nostri concittadini, scevre da personalismi e interessi personali.

Author: redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.