Martinengo | Razzolare male e predicare pure

Il problema non è tanto il  razzolare male.
Il problema vero è che certa gente predica pure.

Nella risposta all’ultima interpellanza che riguardava le dimissioni del Presidente della Balicco, la prima e forse unica preoccupazione del nostro Sindaco è stata quella di mettere i puntini sulle “i” rispetto alla data di richiesta della documentazione. Poco importa se i problemi presentati nella relazione del neo-presidente ma già anche neo-dimissionario siano a dir poco preoccupanti.

Ora noi ci aspetteremmo che chi tanto bene predica agisca di conseguenza ma purtroppo non è così.

Da più di due settimane la nostra Balicco è rallegrata da uno sventolio di bandiere colorate di cui tutti si erano chiesti la motivazione. Motivazione svelata da cartelli apposti in bella evidenza: personale in agitazione.

Veniamo successivamente contattati da un funzionario CISL che ci chiede come mai nessuno dei consiglieri risponda alle comunicazioni inviate.

Rispondiamo che non ne sappiamo assolutamente nulla. Chiediamo chiarimenti in Comune e nessuno sa nulla.

Ci viene nuovamente comunicato che la lettera  inviata al Sindaco e all’Amministrazione (e quindi anche alle minoranze), è stata questa volta portata direttamente al protocollo in data 18 agosto. Ma a noi, nuovamente, nulla di nulla.

Ora la lettera datata 26 luglio è nelle nostre disponibilità (solo perché richiesta nuovamente ed insistentemente) solo dal 22 agosto. Risulta in possesso esclusivo del Sindaco da ben 28 giorni.

Nel merito condividiamo alcune affermazioni fatte dal sindacato CISL, ci riserviamo di approfondire l’argomento con attenzione e successivamente agire per quanto di nostra possibilità e competenza.

Riteniamo fondamentale, in una struttura come la nostra casa di riposo, che l’attenzione massima vada agli ospiti residenti  ma che altrettanta attenzione meritino gli operatori che quotidianamente si prodigano per assistere professionalmente e umanamente le persone loro affidate. Confidiamo, anzi ne siamo certi, che di questo concordi anche tutto il  CdA.

Riteniamo altrettanto fondamentale che le comunicazioni non vengano tenute beatamente (e anche un po’ furbescamente) nei cassetti, e soprattutto che non competa al Sindaco decidere arbitrariamente se una comunicazione inviata a tutti i consiglieri debba essere consegnata o meno. Può certamente rispondere, come ha fatto guarda caso il 23 agosto, che non ritiene l’argomento di sua competenza.

Chi ha la casa fatta di vetro non dovrebbe gettare pietre contro quella degli altri. 
George Herbert

Author: redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *